Cucina casalinga

MasterCoop!


Tra tutte le tipologie di attività proposte, la cucina è forse quella più completa e ricca per l’esperienza che permette di vivere e per il coinvolgimento a 360° di tutti i 5 sensi: la vista e il tatto nella manipolazione e mescolanza degli ingredienti e nell’utilizzo degli strumenti; l’udito nell’ascoltare le indicazioni e i suoni della cucina; l’olfatto nel distinguere gli odori buoni da quelli meno buoni o “sbagliati” (attenzione alla puzza di bruciato!); il gusto, che è l’obiettivo finale che dà senso al buon lavoro svolto.

Le varie attività relative al laboratorio di cucina sono:

- scelta e preparazione del menù, sulla base dei gusti degli ospiti e della disponibilità (stagionale e logistica) degli ingredienti;

- ricerca e scrittura delle ricette (condivise anche sul giornalino della Cooperativa);

- preparazione di alcuni ingredienti: è un tipo di attività che si fa periodicamente, ad es. preparazione di pangrattato, acqua e limone e altri ingredienti generici, macinazione di spezie ecc.;

- attività di spesa: preparazione lista e materiale utile per la spesa (sacchetti e trolley), tragitto a piedi fino al supermercato, spesa, ritorno in Cooperativa e smistamento del materiale acquistato nei corretti spazi;

- attività di cucina vera e propria: una volta a settimana, si prepara il pranzo per tutti, dividendosi tra chi cucina primo, secondo e contorni e chi prepara un dolce; gli utenti poi aiutano a pulire la cucina;

- condivisione del pasto tutti insieme;

- caffè e bevande calde: dopo ogni pranzo, a turno, un utente prende gli ordini e prepara le bevande calde al distributore automatico presente in Cooperativa;

- a volte si organizza di mangiare la pizza da asporto.

Obiettivi:

- mantenimento ed eventuale incremento della manualità fine;

- apprendere o mantenere l’utilizzo degli strumenti utili al laboratorio di cucina;

- stimolazione della memoria attraverso il recupero delle informazioni sensoriali apprese nel corso della vita e la creazione di nuovi dati ed esperienze;

- far emergere capacità creative e personali;

- acquisire o mantenere la capacità di gestire piccole quantità di denaro;

- riprendere e sviluppare il proprio gusto personale: ciò che piace e ciò che non piace. Imparare a mangiare o ad assaggiare anche quello che non piace e ricette nuove;

- sviluppo dell'autonomia personale

- favorire occasioni di socializzazione e di lavoro condiviso;

- sviluppo dell’attenzione allo spreco di cibo e materiale e alla scadenza dei vari prodotti.

Laboratorio di cucina

Laboratorio di cucina

Golosità a merenda

Laboratorio di cucina

Raccolta castagne a san Zeno

Pranzo a san Zeno